Null

in Notizie

Sciopero ATM. E poi la quotazione in borsa, e poi la maxi-gara. O forse no.

Proprio quando l’assessore Granelli comunica la proroga di un anno dell’accordo ATM- Comune di Milano, consentendo anche il ripristino da settembre delle corse tagliate qualche mese fa (ne avevamo parlato qui), scatta uno sciopero nazionale spinto da tutt’altri motivi, portato avanti dai dipendenti appartenenti alle sigle USB, FAISA-CONFAIL. Per dover di cronaca, a Milano lo sciopero è previsto dalle 18:00 alle 22:00 di giovedì 6 luglio per metro, bus e tram. Per Trenord lo sciopero è previsto dalle 9:00 alle 13:00 sempre di giovedì.

Lo sciopero del trasporto pubblico di oggi, verte sostanzialmente sulle modifiche apportate dal Jobs Act. I lavoratori si oppongono alla politica delle privatizzazioni e alle norme per la riorganizzazione dei servizi pubblici locali e delle aziende partecipate. Tra fusioni, liquidazioni, gare e nuovi appalti tra le partecipate, lo spauracchio degli esuberi comincia a farsi sentire; secondo l’unione sindacale di base sono circa 300.000 gli esuberi previsti. La paura più grande per i dipendenti del trasporto pubblico locale è l’applicazione delle norme sugli ammortizzatori sociali e su tute quelle “leggi fallimentari” anche alle partecipate. Come dire, siamo tutti dipendenti pubblici, ma qualcuno è più pubblico degli altri. Staremo a vedere.

A Milano invece, la questione si fa anche più complessa per via della quotazione in borsa di ATM e della gara per l’affidamento del servizio di trasporto pubblico. – O meglio, la gara potrebbe anche non essere fatta, continuando come si usa dire, la gestione in-house di ATM. –  In questo modo, (tramite la gestione in-house), ATM continuerebbe a rimanere un vero e proprio ufficio distaccato del comune, con forti limitazioni nella partecipazione di gare pubbliche all’esterno del paese. Ricordiamoci che attualmente ATM gestisce le linee della metropolitana di Copenaghen e sta anche partecipando alla gara per la gestione della metropolitana di Lille. Come ovvio intuire, con queste limitazioni agli spazi di manovra, addio alle gare. Una “controllata” con gestione in-house non potrebbe più partecipare nei modi tradizionali alle gare d’appalto fuori dal territorio milanese, ma neanche a quelle della città metropolitana di Milano (l’ex-provincia).

Il dubbio che dovrà sbrogliare Beppe Sala dopo l’estate, sarà (1) Rischiare di fare una gara internazionale per la gestione del servizio pubblico locale, (diciamo un salto nel buio), probabilmente con partecipanti fortemente orientati al profitto e alla crescita, più che alla qualità del servizio, rendendo in questo modo più credibile la presenza in borsa della società. …. oppure…  (2) Restare con la gestione in-house da parte del Comune. Niente gara, tutto resta affidato da Palazzo. Niente ambizioni internazionali per ATM, niente exploit borsistici, ma forse più qualità del servizio pubblico, perché in questo modo la società di trasporto pubblico locale sarebbe costretta ad occuparsi di una cosa: il trasporto pubblico locale.

LEGGI ANCHE

Musei chiusi il lunedì, ma l’abbonamento è da 365 giorni. Noi di Milaus guardiamo tutto, anche l'ovvio. Una cosa è certa, la comunicazione attraverso il materiale informativo messo a disposizione da Comune di...
Corrono per 60 episodi dietro ad un camion. L’arrivo della Maratona del Trono di Spade. Sono arrivati sani e savi. Hanno corso da Roma a Milano dietro ad camion con un maxi-schermo sintonizzato sul canale dedicato "Sky Atantic Il Trono di...
Nong Ak. La musica Coreana che ti “manda in botta” arriva a Milano Sono 6 studenti universitari coreani e hanno una missione: far conoscere la musica tradizionale Coreana delle campagne contadine (il "Nong ak"), attra...
Domenica al Castello. La coda per le foto al Trono di Spade. VIDEO Ricca di eventi la Domenica al Castello Sforzesco. In attesa della maratona delle 19:00 e della proiezione notturna del primo episodio della settima s...
Successo di pubblico per il Trono di Spade al Castello Sforzesco. Il video. Il richiamo del castello d'inverno (o del fresco) si è fatto sentire. Successo di pubblico per la prima della due serate al Castello Sforzesco de "Il ...
Dalla Darsena parte la rivolta dei corrieri Deliveroo. Il Video. I biker di Deliveroo guidano la protesta dei lavoratori del delivery food. Oggi alle 19:30 è partita la pedalata di protesta per le vie della città. I...
Trono di Spade “GOT” Castello Sforzesco. E ghiaccia anche la fontana. Ormai siamo agli sgoccioli. L’Estate Sforzesca, sabato 15 luglio e domenica 16 regalerà a fan e curiosi il Darkness Party, ossia la “tradizionale” fes...
Sciopero dei rider Deliveroo. Avete voluto la bicicletta? Formalmente non è uno sciopero, perché lo sciopero è riservato ai lavoratori. Loro, i rider di Deliveroo, non hanno un lavoro vero, hanno un "lavorett...
Reggae Night. All’Area Expo iniziano i concerti estivi Stasera (14 luglio), inaugurazione ufficiale del nuovo spazio concerti ed eventi in expo, con la Reggae Night Bravo! Nella zona occupata due anni fa d...
Milano come Roma. Slitta ancora la Metro 4. Altri ritrovamenti archeologici. Si chiamavano Terme Erculee, le più importanti terme della città di Milano; erette nel III secolo dall'imperatore Massimiliano Erculio, vennero distru...